Questo lo leggo dopo

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Mi capita spesso di incontrare articoli che sono molto interessanti ma che non ho tempo di leggere. Spesso faccio fatica a leggere più di un articolo di seguito all’altro e rischio di perdermi informazioni importanti. A volte voglio conservare gli articoli letti perché contengono informazioni che possono essermi utili in seguito.

Ho trovato un modo infallibile per non perdere nessun articolo e poterlo leggere con calma o semplicemente conservarlo,

La soluzione che utilizzo con successo per non perdermi nulla delle mie ricerche è un’applicazione chiamata Pocket.

Pocket é un’applicazione free che permette il salvataggio di articoli, pagine web e documenti per essere letti in un secondo momento. Conserva per te gli articoli

Ti elenco tutti i vantaggi di usare Pocket:

  1. È multipiattaforma: esiste per ogni sistema operativo (Windows, Mac, Linux, iPhone, iPad, Android)
  2. Sincronizza gli articoli tra i vari dispositivi. Posso salvarlo dal PC e ritrovarlo sul mio smartphone
  3. Si integra con tutte le app e i browser presenti suoi tuoi dispositivi
  4. Permette di taggare gli articoli con hashtag
  5. Puoi creare un archivio dei tuoi articoli da conservare
  6. Puoi creare una lista dei tuoi articoli preferiti
  7. Ti permette di condividere l’articolo con i tuoi amici
  8. Ha la modalità fast read direttamente in app (anche vocale) oppure link direttamente al browser
  9. Puoi ascoltare pocket mentre legge gli articoli che ha salvato

Ovviamente non é l’unica soluzione

Autore: pasalino

Mi chiamo Pasqualino de Simone ma da sempre tutti mi chiamano Pasalino o più semplicemente Pasa. Fin da bambino sono stato un super appassionato di tecnologia, scienza e conoscenza. Amo sapere di più di ogni argomento con cui entro in contatto. Un giorno mi imbattei per caso in un articolo che parlava di persone con molteplici interessi, che si annoiavano dopo poco esser entrati in contatto con qualcosa di nuovo. Da li ho scoperto che posso definirmi un "multipotenziale".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *